SI TRATTAVA di un semplice controllo veterinario...
Uno di quelli di routine... quelli in cui la sera prima chiudi in gabbia il Gatto che deve stare a digiuno per gli esami e al mattino all'ora concordata "esci il Gatto dalla gabbietta", Lo metti dolcemente nel trasportino facendogli due coccole e via dal Doc...
Semplice no...? 
-Certo semplicissimo- direte Voi...
-Per Voi... Ma non per Noi...- rispondo io...

La Sera Prima

-Dai che dorme...- mi dice Lei...
Mi avvicino dolcemente silenzioso al Micio...
Lo accarezzo come faccio abitualmente quando gli passo vicino...
Lui apre un occhio... -MRAOOO...?-
-Tranquillo... solo una coccola- gli dico mentre piano piano lo sollevo...
-VRFFF... MREUUU...- risponde...
Lentamente senza scossoni mi avvio verso la gabbia strategicamente già aperta e...
SVISSSHHHH...!
mi scivola dalle mani e parte in una galoppata che manco una Zebra tifosa del Milan...
Lo rincorro con già la sensazione di bruciore ad un braccio...
Letto, divano, tavolo della cucina... mobile...
Quello alto naturalmente... in camera da letto... lì  Lui non ci sale mai... anche perché diciamo che non ha esattamente la muscolatura del "Gatto saltatore"...
Ma tant'è... e allora... scala... quella alta... 
Quando arrivo allungo le mani per prenderlo e Lo sento ridere...
Mi guarda sornione dal letto come per dirmi 
-Ma sei ancora lì...?-
Mi prende in giro... dal tavolo al pavimento scende passando per una sedia perché  il "tuffo" è  troppo...
Scendo, e con un balzo mi tuffo sul letto e lo afferro... lotta furiosa... lui che duro come un pezzo di legno tenta di divincolarsi... io che lo tengo stretto per non farmelo sfuggire... strano in verità non oppone molta resistenza...
-Cosa fai...?- mi dice Lei ridendo...
Mi fermo e mi giro verso la mia Dolce Metà...
Ha LUI in braccio che fusola che è un piacere...
Solo a questo punto mi accorgo che stavo lottando col
peluche fatto a serpente che si trova ai piedi del letto di Lei... La guardo sconsolato... e mi sento un po' ridicolo...
Lei si gira sorridendo e si avvia verso la gabbia posando con dolcezza il Gatto nella gabbia...
Non so se "odio" più il Gatto o Lei...

La notte

Non riesco a prendere sonno...
Dalla gabbia provengono rumori incessanti e continui tipo "Fantasmi che sbattono catene sul pavimento" e miagolii frustrati di "Gatto che incazzato tenta la fuga"...
Senza scendere gli dico...
-E' inutile che Ti agiti... la gabbia è chiusa... dormi...-
Ancora qualche rumoretto tipo "Micio che sbatte contro le pareti della gabbietta" poi un ultimo GLENG...
E il silenzio...
-Finalmente ha accettato la situazione...- mi dico mentre
il sonno prevale... un sorriso tra me e me e ronf...

Al mattino

Fastidioso "BZZZZZZZZ" nelle orecchie...
Se fosse STARLET la Micina che dorme sulla mia testa farebbe "FRRRRRR"... e non sarebbe fastidioso...
Cerco di capire mentre la voce soavemente addormentata della mia Lei mi ricorda che ieri sera ho messo la sveglia alle 6.30 perchè oggi devo portare il Gatto dal Veterinario...
Con ancora gli occhi chiusi mi alzo...
Dal fondo del letto di Lei una voce mi saluta festosa...
-Ciao Papy... facciamo colazione...?-
-Certo QUETZALCOATL arrivo...-
QUETZALCOATL...? Come QUETZALCOATL ...
Un attimo di smarrimento...
-PATATO...! Cosa ci fai lì... dovevi restare in gabbia a digiuno questa notte...
-MRAOOOO...-
Guardo Lei... sorride... ho capito...
Anche oggi dal Veterinario ANDIAMO DOMANI...! 😂

QUETZALCOATL (Ragdoll)

QUETZALCOATL (Ragdoll)

Torna alla home